Abbiamo 245 visitatori e nessun utente online

Anna Tuccillo
Nephilim - La Guerra Eterea

Nephilim - La Guerra Eterea
SINOSSI
Una guerra alle porte. Una guerra che vedrà schierati da una parte i Nephilim, semi-angeli nati dal congiungimento fra angeli e umani, e dall’altra gli Alu, semi demoni nati dall’unione fra esseri umani e demoni. Austin, Texas. L’apocalisse è alle porte e lo scontro di civiltà, di religioni, di razza è pronto a deflagrare. Ma per vincere la battaglia occorrono Nephilim da reclutare e addestrare, nuove leve che dovranno essere pronte a sferrare l’attacco contro le forze demoniache. Spetterà ad Aziel, giovane angelo delle Dominazioni, scendere sulla terra e in iniziare il reclutamento che gli è stato ordinato dalle altissime sfere celesti. Ma un dettaglio importante sfugge alle creature celestiali: secondo l’Ordine Razionale e Naturale di tutte le Cose che governa il Nuovo Mondo, cambiato in seguito all’introduzione di quattro nuove razze, tutte le razze dovranno coesistere per sopravvivere. L’estinzione di una o più razze comporterà, infatti, la distruzione del pianeta Terra.
PRIMO CAPITOLO
1 Mi svegliai in una stanza buia, nella quale la luce prorompeva soltanto da una minuscola finestra, irraggiungibile per me, vano qualunque sforzo. Quella poca luce però veniva irradiata dall’alto e si rifletteva contro la moltitudine di specchi che scoprii di avere tutt’intorno a me. Quel bagliore si allargò sul mio viso come una macchia d’olio, e dovetti strizzare gli occhi per difendermi da quel dolce dolore. Non vi erano solo specchi intorno a me, per ricordare a me stesso la mia natura blasfema, ma macchinari di ogni genere e tipo, talmente sofisticati da andare di gran lunga oltre ogni mio ragionamento. Ma capivo fin troppo bene la situazione nella quale mi trovavo, diedi uno sguardo fugace ai miei polsi e li trovai, come sospettavo, incatenati ad un muro massiccio e sporco che si stanziava alle mie spalle. Il mio ventre nudo, accarezzato dal freddo, sobbalzava ad ogni mio respiro e strani cavi, attaccati ad esso come ventose, ne controllavano i ritmi della mia respirazione. I ganci fissati troppo in alto per la mia statura, mi obbligavano ad assumere una posizione scomoda, nella quale la mia schiena ricurva su se stessa non favoriva l’apertura delle mie ali. Improvvisamente la penombra circostante si tramutò in luce e riuscii a vedere la mia espressione di rabbia e preoccupazione riflessa negli specchi. Un brivido mi percorse la spina dorsale, non appena in lontananza mi giunse l’eco di una risata sinistra e per nulla rassicurante. Poi scorsi un uomo in giacca e cravatta, un umano, avvicinarsi a me. I miei sensi percepivano l’odore della sua natura umana e in un attimo mi mancò l’aria. Questo succedeva ogni volta che un Angelo si avvicinava troppo ad un essere umano, o ad altre creature, proprio perché il nostro sistema immunitario precario era ideato perché convivessimo solamente con altre creature eteree. Mi chiesi se l’umano era a conoscenza di questa cosa, mi chiesi se era a conoscenza delle leggi che governavano il Nuovo Mondo. Inspirai ed espirai più volte cercando di trattenere il dolore che sentivo pervadermi le membra, nella speranza che non si accorgesse del malessere che mi provocava con la sua presenza. Il sudore iniziava ad inondarmi la fronte e più l’ansia cresceva più mi chiedevo se mai qualcuno sarebbe venuto a liberarmi da quella prigionia. Ormai gli umani fanatici di creature angeliche o demoniache erano la norma, e di tanto in tanto qualcuno di noi veniva catturato e su di lui venivano fatti esperimenti di ogni genere. Nella maggioranza dei casi l’Angelo, o il Demone fatto prigioniero veniva liberato dai suoi simili, ma si erano anche verificati casi di decessi.

Specifiche

Esiste una versione Ebook?

si

Prezzo Ebook

€ 1,99

Visita il profilo di

Share this product

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.