Abbiamo 100 visitatori e nessun utente online

Minosse
Vacanza a Palinuro

Vacanza a Palinuro
SINOSSI

Due giovani ragazze in vacanza si contendono e poi, con complicità tutta femminile, condividono l'amore ed il sesso con un coetaneo. 
Un temporale, con tuoni. lampi e pioggia scrosciante, sarà l'occasione per arrivare a condividere la stretta alcova di una piccola tendina da campeggio e l'oggetto delle loro attenzioni.
Vivrete la freschezza di una vacanza al mare di liceali in una rinomata località del Cilento. 

"Anna mi affascinava, il suo corpo così magro che mi sovrastava mi scombussolava gli ormoni, il suo sguardo aveva un che di perverso e il suo fare spesso provocante ed ambiguo, costantemente ammiccante, mi eccitava. Francesca mi piaceva per la sua dolcezza e le sue morbide curve così sensuali che sembravano invitare a stringerle e strapazzarle. 
Più rivolgevo le mie attenzioni ad una, più sentivo l’altra che mi desiderava."

Tratto da una storia vera vissuta dall'autore nella gioventù.

PRIMO CAPITOLO

Il treno era molto affollato i primi di agosto e naturalmente noi ragazzi eravamo quasi tutti nei corridoi affacciati ai finestrini a godersi il mare che in certi punti arrivava vicino alla ferrovia.

Da poco erano passati i templi di Paestum, circondati da prati verdi e punteggiati da mandrie di bufali e cavalli, quindi eravamo prossimi all’arrivo.

Finalmente gli esami di maturità erano finiti per tutti, i secchioni della classe avevano avuto il loro meritato 60/60, mentre io mi sentivo soddisfatto da un decoroso 42/60 che, dopo tutte le assenze fatte per occupazioni, scioperi e collettivi, era un traguardo di tutto rispetto per uno come me che si era mai perso molto a studiare sui libri.

Io e i miei compagni di Liceo avevamo deciso di festeggiare la fine degli esami di maturità con una vacanza in un campeggio a Palinuro, un bel paesetto affacciato su un golfo con mare cristallino e prezzi modici per le nostre povere tasche di studenti.

Tra ragazzi e ragazze eravamo più o meno una quindicina, armati di zaini, tende e sacchi a pelo e soprattutto desiderosi di scaricare ogni tensione accumulata per gli esami e con una gran voglia di divertirsi.

Tra i compagni, con cui avevo più confidenza, c’era Leonardo, mio compagno di banco con cui avrei condiviso la tenda e Benedetta, la più brava della classe con cui avevo preparato la maturità in tante giornate di studio e duro lavoro, ottenuta poi con esiti molto diversi.

Il Campeggio era grande, immerso in una pineta che degradava dolcemente verso il mare, dove un alto scoglio, a poche decine di metri dalla lunga spiaggia di sabbia e ciottoli, era raggiungibile con poche bracciate. Dalla spiaggia più grande si accedeva attraverso un arco naturale aperto nella roccia calcarea ad una spiaggetta più piccola e meno affollata.

Specifiche

Esiste una versione Ebook?

si

Prezzo Ebook

0,99

Visita il profilo di

Share this product

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.